Borca Centri Ottici

categorie occhiali sole

 

wikipedia

Normative[modifica | modifica sorgente

  

Gli occhiali da sole sono considerati dispositivi di protezione individuali di prima categoria, in base al decreto legislativo 475/1992 e successive modificazioni.[1]In quanto tali, gli occhiali da sole sono regolamentati dalle normative europee 89/686/CEE, 93/68/CEE, 93/95/CEE e 96/58/CE, recepite in Italia dal suddetto D.Lgs. 475/1992 e dal decreto legge 10/1997. Tutte queste normative sono state armonizzate nella norma EN 1836:1997, recepita in Italia come norma UNI EN 1836:2006,[10] ed in seguito ad alcune modifiche come UNI EN 1836:2008.[11] La normativa prevede che ad ogni occhiale debbano essere allegate le seguenti informazioni:[10]

  • Identificazione del fabbricante o distributore
  • Categoria dei filtri impiegati
  • Numero ed anno della norma
  • Avvertenza in forma di simbolo o in testo per eventuali non idoneità alla guida.

La normativa suddivide gli occhiali da sole in 5 categorie, a seconda del livello di riduzione della luminosità:[8][9]

 

 

 

CATEGORIA TIPOLOGIA LENTE  % LUCE TRASMESSA UTILIZZO
0 Lenti minimamente oscurate.
Lenti fotocromatiche allo stato più chiaro.
80-100% Luoghi chiusi, cielo coperto
1 Lenti leggermente oscurate 43-79% Luce solare attenuata
2 Lenti mediamente oscurate 18-42% Luce solare media
3 Lenti scure.
Lenti fotocromatiche allo stato più scuro.
8-17% Luce solare intensa
4 Lenti scurissime 3-7% Luce solare estremamente intensa (alta montagna, mare, neve, ghiacciaio nelle ore centrali della giornata)

 


Le lenti di categoria 4 non sono adatte per la guida di veicolo
]